Psicoterapia

PSICOTERAPIA

Il modello di psicoterapia adottato è  quello pluralistico integrato che comprende la Psicoterapia Umanistica e la  Psicologia Clinica e di Comunita’.

Questo approccio consente di progettare e realizzare trattamenti flessibili e personalizzati (Zingarelli, 2006), confezionati su misura, scegliendo i metodi più consoni in funzione del singolo paziente, dei suoi bisogni e del suo stadio evolutivo. Tale approccio si fonda sul potenziamento degli aspetti positivi degli individui e dei contesti sociali, per raggiungere un miglioramento globale della qualita’ della vita.
Lo scopo primario della Terapia Umanistica Integrata è  facilitare lo sviluppo della  personalità attraverso un setting di ottimismo e di sicurezza. Il terapeuta segue il paziente tenendo conto delle sue esigenze e di quello che “porta in terapia”, ricorrendo a diverse tecniche ed approcci psicoterapeutici per fare riemergere i bisogni fondamentali, le emozioni, le capacità, le potenzialità, i talenti, per lo più inconsci o rimossi, che i condizionamenti culturali, l’educazione, il timore del giudizio hanno soffocato.
In questa ottica i disturbi possono essere considerati un blocco al naturale processo di autosviluppo e di autorealizzazione e  determinano un vero e proprio malessere e a volte una malattia.  Prendendo contatto con la propria natura intima, accettando i propri bisogni e le proprie aspirazioni  il paziente  sarà in  grado di esprimere e realizzare se stesso in modo autentico e creativo.

I modelli più usati nell’approccio integrato sono:

1) La psicoterapia centrata sulla persona

2) La psicoterapia della Gestalt

3) Le terapie psicodinamiche e cognitivo comportamentali

4) L’analisi transazionale

5) La PNL (programmazione neurolinguistica)

6) La Bioenergetica

Ogni seduta si basa sulla collaborazione tra paziente e terapeuta, entrambi sviluppano insieme un programma terapeutico in un clima di fiducia e di alleanza e concordano gli obiettivi da conseguire, che possono essere rivisti durante il percorso.

La vita del paziente viene considerata in una ottica complessiva che contempli sia gli eventi del suo passato sia quelli della sua vita presente, stimolandolo a ricercare nuove alternative al fine di modificare il proprio stato di malessere.

Creatività, costanza, impegno sono alla base della terapia che è un lavoro, una messa in opera che funziona solo se il paziente e il terapeuta collaborano attivamente.

Il percorso di terapia inizia con una attenta valutazione della richiesta del paziente, attraverso alcune sedute introduttive e il supporto di test e questionari.

Al termine di ogni seduta si fa il punto della situazione assegnando al paziente anche compiti che vengono verificati durante l’incontro successivo. Tutto ciò che il paziente apprende e interiorizza nel contesto terapeutico, lo utilizzerà nella sua vita quotidiana. Il terapeuta, qualora sia necessario si avvale anche del supporto di altri professionisti tra cui psichiatri, medici, nutrizionisti, ecc.

Paziente e terapeuta possono modificare gli obiettivi concordati all’inizio durante il percorso, in base alle necessità emergenti del paziente. Questo opportunità conferisce un taglio dinamico e creativo alla terapia la quale e’ sempre centrato esclusivamente sui bisogni del paziente il quale inoltre è libero di dare dei feedback al terapeuta relativi al proprio progresso e al grado di soddisfazione della terapia.