E’ possibile innamorarsi ai tempi di Meetic, Grinder o Badoo? Conoscere un partner sui siti di incontro on line

untitled1Roma 22 novembre 2016

 

A cura del dott. Marco Salerno

 

Credo che trovare qualcuno che nel 2016 non abbia provato almeno una volta a registrarsi su un sito di incontri on line sia davvero raro, l’idea che due persone  si possano conoscere su un sito di incontri, frequentarsi, approfondire la loro conoscenza e poi convivere e anche sposarsi e’ diventato sempre  piu’ frequente. Alcune resistenze ad utilizzare tali strumenti, soprattutto  per i non giovanissimi, sono ancora  presenti, anche se sempre  piu’ si e’ preso coscienza che le persone che popolano le chat sono le medesime che incontriamo nella vita di tutti i giorni. L’idea che chi chatta sia una persona che abbia problemi di comunicazione o di socializzazione ormai sta definitivamente tramontando.  La rivista scientifica americana “Proceeding of the National Academy Sciences” ha condotto un’indagine su 20mila statunitensi sposati tra il 2005 e il 2012 e sottolinea come l’amore trovato online possa funzionare come se non di piu’ di una relazione sviluppatasi con i canali tradizionali. Il 35% degli intervistati ha incontrato il proprio partner on line, l’8% delle coppie nate in modo tradizionale si e’ separata mentre  solo il 6% di quelle nate in rete si e’ divisa. Inoltre emerge come le coppie nate on line si separano meno e sembrano essere piu’ durevoli e soddisfatte rispetto alle coppie conosciutesi in modo canonico poiche’  la percentuale di single che si mettono in gioco in modo attivo su un sito e’ piu’ alta di quelli che invece si  attiva in prima persona in situazioni di socializzazione ed infine la possibilita’ di cercare un partner in un ampio bacino di profili consente di fare una ricerca piu’  mirata. E’ stato evidenziato come i siti di incontri potenzialmente offrono maggiori possibilita’ di far conoscere potenziali partner in base al loro stile di vita, ai loro gusti, all’orientamento politico e religioso. Inoltre e’ emerso come l’82% dei single sogna una relazione stabile, il 53% degli uomini e il 48%delle donne considerano gli incontri on line divertenti e alternativi, il 42% degli uomini e il 35% delle donne hanno provato almeno una volta profondi sentimenti nei confronti di un partner conosciuto on line.

Certamente vi sono sia aspetti negativi che positivi nel frequentare piattaforme di socializzazione on line. E’ possibile conoscersi virtualmente e verificare se vi e’ un minimo interesse per proseguire la conversazione ed eventualmente passare ad un incontro vero e proprio, riducendo i rischi anche se il comunicare on line e’ semplice e soprattutto la comunicazione e’ filtrata e depurata da tutti quei dettagli, veicolati dalla comunicazione non verbale, che invece sono identificabili durante una conversazione dal vivo. Conoscere una persona on line e’ un primo passo  a cui deve seguire un incontro reale, per approfondire le aspettative e le fantasie che la comunicazione virtuale ha generato nella propria immaginazione. E’ importante confrontare la persona immaginata con la persona reale e non limitarsi a quello che abbiamo visto su uno schermo e alle parole lette su una chat. Il rischio che corriamo e’  quello di costruire nella nostra mente un individuo che non corrisponde a quella reale, con aspettative molto alte poi deluse dal confronto.
Caro lettore e cara lettrice, potresti dirmi che ti sei gia’ registrato su un sito di incontri on line, che sei anche uscito/a con chi hai conosciuto ma che l’esperienza e’ stata negativa. Per evitare di cadere ripetutamente in queste delusioni il primo passo  da fare e’ quello di dettare le regole del gioco senza farsi abbindolare da lusinghe  e complimenti che possono essere lesinate con facilita’ senza che a queste corrisponda una reale disponibilita’ a conoscere e a mettersi in gioco. Ci sono una serie di accorgimenti pratici da considerare quando si apre un profilo su una chat e quando si incontra una persona conosciuta virtualmente:

 

  1. Inserire una foto veritiera che rappresenti la persona
  2. Non farsi trascinare dall’entusiasmo durante la conversazione, rivelando gli aspetti piu’ intimi di se’ ma mantenere la conversazione su temi generici come passatempi, vacanze, obiettivi per il futuro, ecc.
  3. Essere chiari sin da subito nel dire cosa si cerca e cosa non si vuole, e’ meglio sfrondare tutte le persone che non sono allineate ai noi almeno in linea teorica per evitare di trovarci poi in situazioni imbarazzanti dove non c’e’ nulla da dire.
  4. Quando si chatta non concentrarsi su una sola persona ma aprirsi al dialogo ed incontrare piu’ persone per ampliare il ventaglio di possibilita’ di trovarne una il piu’ simile possibile a se’.
  5. E’ fondamentale incontrare i potenziali candidati in luoghi pubblici e MAI a casa propria o dell’altro o in luoghi appartati come e’ anche fortemente sconsigliato farsi accompagnare a casa e mostrare l’indirizzo della propria abitazione.
  6. Se la persona incontrata non rispecchia le proprie aspettative e’ meglio ridurre al minimo l’incontro senza prolungarlo e alimentare inutili aspettative nell’altro/a ma essere sinceri nel far capire che non c’e’ stato feeling.
  7. Non concentrarsi esclusivamente sull’incontrare persone on line ma continuare anche la propria vita reale per evitare di limitarsi a quella virtuale, nel quale non riporre tutte le proprie aspettative.
  8. Non dimenticare mai che nessun incontro virtuale puo’ sostituire l’incontro reale vis a vis con una persona durante il quale e’ possibile sperimentare sensazioni ed emozioni che la persona ci suscita.
  9. Non credere a promesse fatte da chi non si conosce e a chi parla di amore e sentimenti profondi gia’ durante le prime conversazioni. I sentimenti si generano con la frequentazioni e con la conoscenza dell’altro, il resto sono solo fantasie.
 I siti di incontri on line piu’ diffusi sono:

 

  1. TINDER
  2. BADOO
  3. HOW ABOUT WE
  4. OK CUPID
  5. BELINKED
  6. ZOOKS
  7. MEETIC
  8. BLENDER, GRINDR e BRENDA
  9. HOT OR NOT
  10. PLENTY OF FISH
  11. ASHLEY MADISON
  12. PURE
  13. 3ENDER
  14. COUGAR ITALIA
  15. GENITORE SINGLE
  16. LOVE BLIND
  17. SEX & LOVE
  18. CERCO SINGLE
  19. ADULT FRIEND FINDER
  20. GET NAUGHTY
Ma quale e’  il partner giusto? Non esiste una risposta universale ma va calibrata sui bisogni e i desideri che ognuno di noi ha. Per capirlo e’ necessario conoscere i propri gusti, le preferenze, quello che da veramente fastidio, i valori,  e i comportamenti che riusciamo a sopportare. La famosa frase che dice che gli opposti si attraggono ha un valore solo parziale e vale solo nella fase iniziale della relazione, durante l’innamoramento quando le differenze sono gli elementi che accendono la relazione fisica e la fantasia. Quando finisce l’innamoramento  si conosce la persona con i suoi limiti e i difetti ed e’ proprio in quel momento che si verifica se vi e’ compatibilita’ nel venirsi incontro e apprezzarsi reciprocamente.  Non dimentichiamo che non e’ possibile cambiare le idee, i valori e gli interessi del partner, che sono la migliore garanzia per la realizzazione di un’unione duratura.  Accettare i difetti del partner non   significa che lui/lei non possa venirci incontro ma che solo se accettiamo i sui tratti caratteriali distintivi e non modificabili, sara’ possibile costruire una relazione  che resiste alle intemperie della vita. Pur sapendo che non e’ facile mettersi a nudo, soprattutto quando si conosce una persona nuova, e’ indispensabile parlare tranquillamente e con chiarezza gia’ dai primi incontri, mostrandoci per come siamo senza compiacere l’altro per occultare i nostri difetti, poiche’ solo se siamo tolleranti verso noi stessi saremmo in grado di predisporci ad accettare anche i difetti dell’altro e a costruire eventualmente una relazione stabile. Inoltre giova ricordare che nessun rapporto potra’ mai essere definito sano se si basa sulla necessita’ di sopperire e riempire i propri vuoti emotivi ed affettivi. In questo caso l’altro e’ solo un “mezzo” funzionale a soddisfare i nostril bisogni  ma non viene considerato una persona a se’ stante con  una propria individualita’. Sara’ solo uno schermo bianco su cui proiettare i propri bisogni insoddisfatti che peseranno sulle spalle dell’eventuale partner come un macigno. Una relazione adulta si basa sul presupposto fondamentale che ognuno dei due componenti e’ in grado di stare da solo e godere della propria solitudine ed individualita’, solo partendo da questo assunto sara’ possibile gettare le fondamenta per una eventuale conoscenza adulta, la quale pur prendendo spunto da una chat, deve essere vissuta in prima persona e verificata giorno per giorno per evitare che la fantasia e l’immaginazione si sostituiscano alla realta’.

 

Bibliografia

 

  1. Weiss, S. Schott, Il partner sulla porta, Ed. Il punto d’incontro 2006.
  2. M.R. Parsi, E. Di Ruzza, R. Rizzo, Chat ti amo, sesso e amore in rete. Giunti Editore 2004
  3. “Proceeding of the National Academy Sciences” 2014

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.