kamagra fast plus

Roma 22 novembre 2015 Articolo a cura del dott. Marco Salerno Quante volte e’ accaduto di innamorarsi in ufficio o sul proprio posto di lavoro di un collega o ancor piu’ del proprio capo? La risposta a questa domanda e’ spesso, poiche’ le statistiche dimostrano che trascorriamo piu’ tempo sul posto di lavoro che con i nostri familiari o amici. Tale condizione in realta’ se da un lato facilita gli incontri per chi e’ single dall’altra aumenta la probabilita’ di uscire dal binario di un rapporto stabile, se pur temporaneamente, per vivere passioni o per liberarsi temporaneamente da una quotidianita’ divenuta noiosa o insostenibile. Ma vediamo quali sono I pericoli e le accortezze da tenere presente quando ci si innamora sul posto di lavoro.

 

Innamorarsi in ufficio, quali sono i pro e quali i contro? Innamorarsi “succede” e non si controlla poiche’ e’ coinvolta una parte molto profonda nel nostro cervello, il sistema limbico, sede delle emozioni legate al sistema affettivo, che non soggiace in alcun modo al controllo dell’area corticale in cui risiedono la capacita’ di decisione e della progettualita’. Trovare il proprio amore in ufficio consente di vederlo giornalmente, di condividere ogni momento insieme, di creare una simbiosi affettiva a tutto tondo che coinvolge sia la sfera professionale che privata ma allo stesso tempo puo’ innescare dinamiche di competizione o di controllo o ancor peggio mettere a repentaglio la propria carriera quando emergono difficolta’professionali che un superiore puo’ attribuire alla relazione.

Quali possono essere i rischi di una relazione che nasce nell’ambito lavorativo? Uno degli effetti controproducenti potrebbe essere quello di contaminare la vita di coppia con eventi del contesto professionale, si rischia quindi di parlare di lavoro sempre anche quando non si e’ in ufficio o di portare i conflitti di coppia in ufficio. Inoltre  si potrebbero generare le invidie dei colleghi single o di qualche capo che potrebbe manipolare la situazione affermando un calo dell’efficienza lavorativa a causa dell’innamoramento in corso. Nei contesti professionali piu’ formali e rigidi e’ possibile che le relazioni tra colleghi non siano ben viste poiche’ alimentano i pettegolezzi, disturbano il rendimento e la qualità del lavoro.

 

Se lui è il capo, come comportarsi all’inizio? Innamorarsi del proprio capo e’ il cliche’ piu’ diffuso in ambito professionale e anche il piu’ pericoloso. Prima di diffondere la notizia e’ meglio parlarne con il proprio capo/partner per evitare di innescare dinamiche spiacevoli tra capo e sottoposto qualora la relazione non dovesse continuare. Non dimentichiamo che ci stiamo relazionando con una persona che puo’ esercitare un potere decisionale sulla nostra vita lavorativa ed influenzare la nostra carriera. Mantenere un profilo basso e’ importante per evitare che la relazione interferisca sull’attività professionale o peggio diffonda sospetti tra colleghi su eventuali favoritismi, influenzando negativamente l’attivita’ lavorativa. La regola aurea da tenere sempre presente in ogni caso e’ separare in ufficio la vita privata da quella professionale.

 

Come comportarsi all’inizio se lui è un collega? Una ricerca effettuata dal dipartimento di Psicologia del Lavoro della Sapienza ha evidenziato che il 70% delle coppie nasce sul posto di lavoro per cui si puo’ affermare a ragion veduta che i contesti lavorativi sono la “fucina dell’amore”. Accettare il fatto di essere innamorati aiuta a non vergognarsi  per i propri sentimenti e a riconoscere se e’ una infatuazione passeggera o l’inizio di una relazione piu’ seria. Nonostante sia difficile tenere a bada la passione all’inizio di una relazione e’ meglio avvicinarsi con cautela al collega di cui si e’ innamorati per valutare se vi e’ una effettiva corrispondenza sentimentale e cercare di limitare il piu’ possibile le manifestazioni affettive, vivendo fuori dal contesto professionale questa prima parte del rapporto. Nel caso in cui dovesse consolidarsi ragionerete insieme se e come farne partecipi i colleghi ed eventualmente i superiori.

 

Come comportarsi con gli altri colleghi all’inizio della relazione? Il primo passo da fare e’ quello di mettere da parte per un istante l’entusiasmo e valutare se e come  il contesto lavorativo potrebbe accogliere la notizia di una relazione tra colleghi.  Svolgere il proprio lavoro con serieta’ e passione e’ la garanzia per difendersi da eventuali pettegolezzi o critiche sul fatto che la relazione possa inficiare l’efficienza e la produttivita’ lavorativa.  Il tenere separata la vita affettiva da quella professionale comporta anche di non riportare i conflitti di coppia in ufficio per evitare situazioni imbarazzanti quando si lavora in gruppo o consentire alle situazioni personali di contaminare le relazioni tra colleghi. Fidarsi delle proprie sensazioni aiuta a comprendere se e’ meglio non raccontare nulla o mettere al corrente l’ufficio di questo lieto evento. Non dimentichiamo che l’invidia e la gelosia dei colleghi  potrebbero compromettere i rapporti  professionali.   Come evitare la competizione sul posto di lavoro con il partner  se si svolgono le stesse mansioni? Se il partner e’ anche collega e per di piu’  collabora nello stesso team e’ importante tenere ben distinta la vita lavorativa da quella professionale per evitare che possano innescarsi dinamiche di competitivita’ compromettenti sia per la relazione sia per il lavoro. Riconoscere con onestà questo tipo di meccanismi e’ il primo passo da fare qualora dovessero innescarsi, nel caso in cui fosse impossibile superare le frizioni professionali come coppia e’  auspicabile richiedere, dove possibile, una ridistribuzione dei compiti per evitare che sia la relazione sia la prestazione ne risenta.

 

Come evitare le chiacchiere e le interferenze dei colleghi sulla  storia? Relazione e lavoro sono due contesti distinti ed e’  bene continuare a considerarli tali anche quando condividete con il vostro partner la vita professionale. Ridurre al minimo le confidenze con altri colleghi sulla propria relazione  e’ una ottima accortezza per non alimentare chiacchere inutili e ancor peggio interferenze che possono compromettere o invalidare i risultati professionali conseguiti. Per evitare critiche e giudizi sterili e’ meglio essere discreti e non entrare mai nei particolari della propria vita sentimentale, cercando di trascorrere meno tempo con il proprio partner in ufficio e dedicarsi di piu’ a coltivare le relazioni con il gruppo di lavoro.

 

I 10 errori da evitare per salvare la coppia se la storia d’amore nasce in ufficio. Per ciascuno potrebbe indicare il consiglio da adottare?
  1. Non usare mai il telefono e la mail aziendale per comunicazioni personali che potrebbero essere soggette a controllo. E’ di gran lunga auspicabile usare il cellulare personale o i propri dispositivi elettronici, portandoli sempre con se’.
  2. Non parlare di cose personali con il proprio partner durante l’orario di ufficio, e’ meglio mantenere un contegno professionale da buoni colleghi
  3. Usare i locali dell’ufficio per incontrarsi puo’ dare adito a pettegolezzi da parte di colleghi e superiori, e’ preferibile darsi un appuntamento in pausa pranzo fuori o vedersi al termine della giornata lavorativa.
  4. Se non si e’ ancora sicuri della propria relazione, mettere a tacere ogni sospetto mentre qualora dovesse consolidarsi e trasformarsi in un rapporto stabile e’ auspicabile parlarne una volta per tutte in modo chiaro con colleghi per non tornarci piu’ sopra.
  5. Non alimentare le critiche dei colleghi alle tue spalle con atteggiamenti poco chiari, definisci i confini della tua relazione per non dare adito a chi lavora con te di avere sospetti su presunti favoritismi o inefficienze lavorative.
  6. Non condividere con nessuno i problemi della coppia poiche’ i colleghi invidiosi sono sempre in agguato e potrebbero utilizzare queste informazioni per il proprio tornaconto personale. Se hai bisogno di condividere alcune preoccupazioni parlane con amici esterni al contesto lavorativo
  7. Assumere un atteggiamento professionale ed evitare effusioni e baci durante l’orario di lavoro, poiche’ si potrebbe dare l’impressione di non essere in grado di controllare le proprie emozioni e di comportarsi in modo consono
  8. Avere una relazione al lavoro e’ possibile ed umano ma e’ anche una responsabilita’ in piu’ da gestire per cui e’ auspicabile mantenere un atteggiamento discreto e professionale
  9. Se entrambi i partner appartengono allo stesso gruppo di lavoro e’ preferibile chiedere un cambio affinche’ il lavoro e la relazione rimangano separati e non si creino frizioni su temi esterni alla coppia
  10. Quando si ha la necessita di chiedere ferie o permessi evitare di far riferimento al partner ma parlare solo di se’ e delle proprie esigenze personali.
Webgrafia:

 

http://www.vanityfair.it/benessere/sesso/15/11/19/sesso-amore-in-ufficio